Menu Carrello
2
FAQ it

Raccolta CityPASS

Acquista il tuo San Francisco cittadino

Giro dei murales a San Fransisco - attraverso gli occhi di un artista

Sebbene la San Francisco Bay Area sia riccamente decorata di arte provocatoria dai colori vivaci, il rinomato pittore murale Ray Patlan consiglia ai visitatori di iniziare dal Mission District di San Francisco se si desidera ammirare da vicino una serie di splendide ed importanti opere d'arte murali.

Balmy Alley e Clarion Alley nel Mission District offrono ai visitatori la maggior concentrazione di murales nella città. I due vicoli distano circa 25 minuti a piedi l'uno dall'altro, con quasi 40 murales presenti lungo ciascuna stradina. Inoltre, l'arte dei murales non si limita ai soli vicoli, ma decora le mura lungo le vie adiacenti, e descrivono gioia, politica, storia, ingiustizie, spirito familiare e pura frivolezza. "In termini di street art, la zona è un museo", afferma Patlan.

Murale su Balmy Alley. Foto di Deston Nokes.

Ammirare da vicino le opere d'arte è semplicemente affascinante. Abbiamo partecipato ad un tour economico a piedi (15 dollari) alla scoperta dei murales del Mission District insieme all'artista Patricia Rose di Precita Eyes, un'associazione della comunità sull'arte murale nei pressi di Balmy Alley. Il tour guidato non è obbligatorio, ma ritengo che la guida di un pittore murale che descrive le sue opere renda la visita più intensa.

Patricia Rose e il suo murale in Balmy Alley. Foto di Deston Nokes.

Il nostro tour di due ore è iniziato con una semplice presentazione al pittoresco negozio di Precita Eyes. Ha illustrato in sintesi la storia dei murales, comprese le caverne, gli Egiziani, la Cappella Sistina di Michelangelo e l'epoca d'oro della pittura murale messicana nei primi anni '20, citando i "Tres Gigantes" (tre giganti) Diego Rivera, José Orozco e David Siqueiros, che hanno donato a questo mezzo uno stile e un'importanza che permane ancora oggi.

Rivera ha esercitato una notevole influenza sui pittori murali del luogo, specialmente perché sono presenti quattro murales di Diego Rivera nella Bay Area, tra cui "Pan American Unity"al San Francisco City College, "The Making of a Fresco Showing the Building of A City"al San Francisco Art Institute e "Still Life and Blossoming Almond Trees"a Stern Hall, presso l'University of California di Berkeley.

In dettaglio, "Allegory of California". Situato nel City Club di San Francisco, Diego Rivera realizzò il suo primo affresco americano sul muro e sul soffitto dell'ampia scalinata.
Foto di Deston Nokes, per gentile concessione di Stock Exchange Tower Associates/The Empire Group.

Il primo murale di Rivera a San Francisco, "Allegory of California", si trova nel City Club di San Francisco, al decimo piano della Stock Exchange Tower al 155 di Sansome Street, all'angolo di Pine Street. È aperto ai visitatori ogni giorno dalle 15 alle 17.

"Nei suoi murales, Rivera ha dipinto l'autenticità", ha affermato Rose. "Man mano che i murales conducono all'esterno, i temi si spostano sulla gente e la vita comune, tralasciando gli atti eroici. I pittori murali di sesso maschile descrivevano scene di battaglie e questioni problematiche. I pittori murali di sesso femminile hanno dato vita a temi positivi nelle proprie opere, come la casa, il patrimonio culturale, la famiglia e la comunità."

Un altro gigante, David Siqueiros, ha contribuito ad incrementare la longevità dei murales esterni, lavorando con un chimico per creare la formula della vernice acrilica. L'acrilico si conserva bene all'aperto e ha il pregio di offrire colori saturi. Precita Eyes vende vernice e materiale per murales, oltre a manifesti, bottoni e libri.

NAYA BIHANA di Martin Travers. Foto di Deston Nokes.

Come è riuscito il Mission District ad attrarre fortemente la street art? "Il Mission District è l'area dei nuovi arrivati", ha detto Rose. "Nel corso dei decenni è passata di mano a tedeschi, irlandesi, italiani e messicani. Negli anni '80 ha assistito ad un afflusso di centroamericani, come dimostrano alcuni murales ricchi di temi politici. Lungo Balmy Alley si trovano dipinti che parlano delle guerre in El Salvador e Nicaragua, oltre alle battaglie in Nepal.

Oggi il Mission District è per il 70% latinoamericano, e molti dei murales descrivono la storia e la cultura messicana. Tuttavia, molti artisti stanno passando all'Aerosol-art, ritenuta una forma più libera di pittura. Questo stile è maggiormente utilizzato nei murales lungo Clarion Alley.

L'artista e istruttore Ray Patlan racconta ai suoi allievi: "Non importa come o cosa dipingete, che siano temi politici o astratti; purché siate sinceri in quello che fate, i dipinti avranno sempre un significato.".

Omaggio all'arcivescovo Óscar Romero di Jamie Morgan. Foto di Deston Nokes.

Incontro con un maestro di pittura murale
La mia amica Lynne Blair e io ci siamo seduti con Patlan a un tavolo del ristorante messicano Otaez ad Alameda, sorseggiando del caffè alla cannella e gustando un piatto di machaca con huevos, un'abbondante colazione preparata con uova, peperoni e manzo macinato. All'età di 66 anni, Patlan ora insegna al Laney College e al California College of the Arts, entrambi a Oakland.

Cresciuto nel quartiere di Pilsen a Chicago, Patlan si ispirò all'arte murale durante i suoi viaggi in Messico con i suoi genitori. Qui ha potuto assistere alla magnificenza dei grandi pittori murali dell'epoca: Rivera, Orozco e Siqueiros. "Ho pensato: se lì i murales avevano un impatto così forte, perché non a Pilsen?", ha affermato. Acquistò della vernice a 70 dollari e iniziò a dipingere murales a Chicago.

Ray Patlan. Foto di Deston Nokes.

Mentre frequentava il Chicago Institute of Art, i suoi insegnanti definivano le sue creazioni come "arte da cartellone pubblicitario". "Alla fine degli anni '70, molti insegnanti erano influenzati dalla Rhode Island School of Design ed erano interessati all'arte concettuale", ha detto. "I murales non avevano alcuna rilevanza."

Mentre "cercava di dipingere il suo modo di uscire dalla povertà", scoprì che la University of California di Berkeley era disposta ad assumerlo; in questo modo, ha potuto immergersi nel vivace contesto dei murales di Bay Area. Ha diretto e/o realizzato oltre cento murales in Stati Uniti, Messico, Asia e Europa, e segue costantemente la scena artistica dei murales nella zona. Patlan ha anche realizzato le proprie opere di pittura murale nel Mission District, come la facciata dell'edificio Head Start.

Il murale di Ray Patlan sulla facciata dell'Head Start. Foto di Deston Nokes.

Su quali artisti ha gli occhi puntati?

Patlan ci ha condotto all'immenso e variopinto murale di Estria Miyashiro, "Water Writes Mural", nel centro di Oakland, tra Broadway e 21st Street. Come con molti giganteschi murales, è il risultato di una collaborazione tra pittori sotto la direzione dell'artista.

Un'altra artista preferita di Patlan è Mona Caron, che ha realizzato straordinari murales a San Francisco, come "Windows Into The Tenderloin" a Jones Street, "Golden Gate Avenue" a San Francisco e l'opera "Duboce Bikeway Mural" , lunga 104 metri e alta 5,5 metri, su Duboce Avenue tra Church e Market Street.

"Water Writes" presso l'Estria Foundation. Foto di Deston Nokes.

Ho chiesto a Patlan quale fosse per lui la differenza principale tra l'arte su tela e i murales. Ha affermato di aver ottenuto la risposta da uno dei maestri, David Siqueiros.

"Ero andato a trovare Siqueiros molte volte prima che morisse", ha detto Patlan. "Finché ne ebbi la possibilità, gli avevo chiesto delle risposte sui murales che sarebbero potute tornarmi utili in futuro.

Mi affermò che l'arte su tela può essere appesa al muro, capovolta e spostata a piacimento. I murales sono parte dell'architettura e dell'ambiente. È l'ambiente che fa la differenza. Avvicinandosi man mano ai murales, con la propria mente è possibile immergersi e lasciarsi avvolgere."

"Allegory of California". Situato nel City Club di San Francisco, Diego Rivera realizzò il suo primo affresco americano sul muro e sul soffitto dell'ampia scalinata. Foto di Deston Nokes, per gentile concessione di Stock Exchange Tower Associates/The Empire Group.
"Our America: 500 Years of Resistance", di Isaias Mata. Situato sulla 24th Street, nei pressi di Florida Street.
Foto di Deston Nokes.
"Our America: 500 Years of Resistance", di Isaias Mata. Situato sulla 24th Street, nei pressi di Florida Street.
Foto di Deston Nokes.
Murale su Clarion Alley. Foto di Deston Nokes.
Murale su Clarion Alley. Foto di Deston Nokes.
Murale su Clarion Alley. Foto di Deston Nokes.
Murale su Clarion Alley. Foto di Deston Nokes.

Informazioni su Precita Eyes
Ciascun tour permette di visitare diversi murales ed è offerto con la guida di pittori murali. Non è richiesta alcuna prenotazione per i tour a piedi nel weekend più popolari; è tuttavia possibile richiedere per appuntamento tour privati, tour di gruppo, tour in bici, tour in autobus e tour personalizzati.

2981 24th Street

San Francisco, CA 94110

(415) 285-2287

Indicazioni
Balmy Alley: prendere il BART per 24th Street/Mission Street. Il vicolo è a lato di Treat Avenue e Harrison Street tra 24th e 25th Street. Parcheggiare è difficile, perciò ti consigliamo i mezzi pubblici.

Clarion Alley: si trova tra Mission e Valencia Street, e tra 17th e 18th Street. Dista 25 minuti a piedi da Balmy Alley.

(Foto in alto di MaxPixel)